Un cane alle prese con un pupazzo di neve

 

La neve. Per molti cani una delle tante gioie della vita, in cui tuffarsi, correre e divertirsi.  Se poi scoprono di che cosa sono fatte le braccia dei pupazzi neve, i loro occhi o addirittura il loro naso la pace sarà solo un lontano ricordo.

È così che si dovrebbe vivere la neve, invece di odiarla perché “ferma il mondo”.

 Una sorpresa a domicilio

Questo mese è trascorso in sordina, senza alcun viaggio. Una sorpresa però è venuta a trovarmi a casa, quella fissa, senza ruote. C’è stata una bella e abbondante nevicata e finalmente ho potuto tuffarmi in centimetri e centimetri di neve fresca e soffice. La temperatura era ideale, le palle di neve lanciatemi non sono scarseggiate e, scoperta del secolo, lo sapevate che le braccia del pupazzo di neve sono due legnetti? Adesso il nostro Olaf ha solo un braccio. Invece, devo ancora capire perché non mi fanno avvicinare al suo naso.

Sono molto soddisfatta del mio contributo, importante, in questa giornata di neve in pianura.

 

 

Ti potrebbero interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *