Il bagno in un fiume per un cane: stop all’inquinamento delle acque

Il bagno in un fiume per un cane: stop all’inquinamento delle acque

I cani adorano fare i bagni nei fiumi. Anche i più restii all’inizio, una volta presa confidenza con l’acqua, ameranno il fiume, specie là dove la riva è agevole e l’acqua calma. Ma abbiamo mai pensato che, se la smettessimo di inquinare i fiumi, ci sarebbero più bagni per tutti? Questo il messaggio di Milka.

È risaputo ormai che adoro l’acqua.

Ho fatto bagni ovunque pozzanghere, fontanili e fossi, laghi, mare, sotto delle cascate e pure in uno stagno. Ma mai mi è capitato di fare un bagno in un fiume. Da noi il fiume è inquinato. Allora via di camper e andiamo a tuffarci in questa forma di acqua che scorre e non ha onde. Siamo nel Trebbia, dove la corrente non è troppo forte e ci consente un bagnetto.

Il bello e il brutto del fiume

Il bello di questo fiume sono i sassi, oltre naturalmente i legnetti che si trovano ovunque. È bello cercare i sassi sott’acqua. Mi piace fare subacquea. Mi piace correre contro corrente nell’acqua bassa. Il brutto del fiume è che solo in pochi punti è possibile nuotare, perché quando l’acqua diventa più profonda anche la corrente aumenta troppo.

Un appello “salva fiumi”

In ogni caso, vorrei lanciare un appello, andate al fiume anche voi, uniamoci e riuniamoci. Magari se i nostri amici vedono che il fiume ci piace parecchio la smettono di inquinarlo per poterci portare più spesso a fare i bagni, anche nel fiume in città.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.