Quando i padroni vanno alle terme, i cani sognano

Quando i padroni vanno alle terme, i cani sognano

125{icon} {views}

Ci sono luoghi tipicamente riservati ai soli esseri umani. Quante volte ci è capitato di deludere i nostri cani frequentando posti a loro proibiti?
Cosa succede quando i padroni vanno alle terme e lasciano soli i loro fedeli cani? Milka, tradita con le terme di San Pellegrino, ha avuto un sogno in nostra assenza e lo ha utilizzato come condizione per il prossimo viaggio in una stazione termale

San Pellegrino Terme è stata una vacanza a tratti noiosa, soprattutto quando i miei padroni sono andati alle terme a bollirsi la pelle.

D’altro canto le potenzialità canine per San Pellegrino non sono poche.

C’è questa bella e lunga ciclabile che costeggia il fiume Brembo, dove si possono incontrare anche altri cani. Purtroppo non tutti i cani mi piacciono, specie se di stazza più grandi di me. Io porto indietro le orecchie e mi tiro tutta, sguardo avanti e guai a farmi annusare il sedere dal primo arrivato.

Poi ci sono i biscotti del Bigio, dove i proprietari viziano i cani. Da recensire su Dog Advisor.

Infine altro aspetto positivo del luogo è un sentiero che sale ad un’area picnic recintata con visuale sul paese.

In tutto questo non mi è piaciuto perché ho dovuto avere un sacco di pazienza ad aspettare che i miei padroni facessero le loro mille e una foto, provassero le terme, mentre a me non lasciano mai fare nemmeno i fanghi nelle pozzanghere. La prossima volta io non ci vengo più. Almeno che..

La prossima volta mi organizzo pure io per le terme

Voglio piscine giganti ma con acqua bassa,  grandi pozze di puro fango, ambienti per la puzzo terapia dove il letame non è bandito, distese di sabbia dove impanarsi, locale refrigerato con almeno dieci centimetri di neve in cui rotolarsi, niente accappatoi, ma grandi stanze rivestite di salviette super assorbenti su cui sfregare il muso. Queste sono le mie condizioni, non scendo a compromessi. Disposta a pagare solo in crocchette delle miglior marche.


Ti potrebbero interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.