Weekend in camper: alla scoperta del borgo medievale di Vigoleno

Weekend in camper: alla scoperta del borgo medievale di Vigoleno

Indice

Il viaggio in camper di oggi ci porta in un altro dei borghi più belli d’Italia. Andiamo in un piccolo gioiello medievale dove siamo colpiti dall’incredibile integrità della sua architettura, che si è conservata ancora oggi perfettamente.

La strada per raggiungere Vigoleno

Siamo a Vigoleno, un borgo situato nel comune di Vernasca a cavallo tra la Valle d’Ongina e la Valle dello Stirone. Giungerci non è impresa facilissima. Una stradina, su cui comunque camper anche di 7,20 metri passano certo con attenzione, s’inerpica su per la collina. Passando vigneti dove si produce tra gli altri vini il Vin Santo di Vigoleno, che troveremo squisito, arriviamo, dopo qualche curva, a un grande parcheggio.

Il parcheggio camper

C’è una colonnina per attacco alla 220 e acqua, entrambe a pagamento a consumo, ma noi la troviamo chiusa sotto chiave. Il parcheggio è su asfalto, gli stalli non sono a misura camper e usciamo un po’ dalle righe. Siamo inoltre costretti a mettere i cunei perché il parcheggio è davvero troppo pendente (ma voi NON IMITATECI: sappiate che non si fa, perché è considerato campeggio).

L’alternativa è quella di non sostare la notte a Vigoleno o parcheggiare un po’ più lontano dal borgo di fronte al cimitero (o almeno ci è sembrato che lì l’asfalto fosse più livellato).

Vigoleno parcheggio camper
Vigoleno parcheggio camper

Visitare Vigoleno

Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall’alto della torre

Da dove ci siamo posizionati noi col camper siamo separati dal centro fortificato di Vigoleno da un solo tornante. Il Mastio del castello svetta infatti proprio sopra il camper.

Vigoleno è davvero un borgo piccolo, che ha mantenuto inalterata nel corso dei secoli la sua struttura medievale. Tutto è concentrato attorno al Castello e alla chiesa di San Giorgio, racchiuso da ancora intatte mura merlate. Se non vi farete allettare dai prodotti alimentari tipici, dal profumo di cibo delle trattorie e ristoranti (ce ne sono un paio all’interno delle mura), se resisterete quindi alle tentazioni, vedere Vigoleno vi porterà via poco più di una mezza giornata.

 
Vigoleno parcheggio camper
Vigoleno parcheggio camper
Vigoleno parcheggio camper
Vigoleno cani ammessi nel castello
Vigoleno piazza
Vigoleno trattoria
Vigoleno fontana della piazza
Vigoleno prigioni
Vigoleno prigioni
Vigoleno fontana della piazza
Vigoleno piazza
Vigoleno castello medievale
Vigoleno castello medievale
Vigoleno castello medievale
Vigoleno castello medievale
Vigoleno castello medievale ghigliottina
Vigoleno castello medievale ceppo per decapitazione
Vigoleno castello medievale gogna
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre: si vedono i camper
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno sulla torre del castello medievale
Vigoleno scorci pittoreschi
Vigoleno scorci pittoreschi
Vigoleno parcheggio camper
Vigoleno parcheggio camper
Vigoleno parcheggio camper
Vigoleno parcheggio camper
Vigoleno cani ammessi nel castello
Vigoleno piazza
Vigoleno trattoria
Vigoleno fontana della piazza
Vigoleno prigioni
Vigoleno prigioni
Vigoleno fontana della piazza
Vigoleno piazza
Vigoleno castello medievale
Vigoleno castello medievale
Vigoleno castello medievale
Vigoleno castello medievale
Vigoleno castello medievale ghigliottina
Vigoleno castello medievale ceppo per decapitazione
Vigoleno castello medievale gogna
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre: si vedono i camper
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno sulla torre del castello medievale
Vigoleno scorci pittoreschi
Vigoleno scorci pittoreschi
Vigoleno parcheggio camper
previous arrow
next arrow
Vigoleno parcheggio camper
Vigoleno parcheggio camper
Vigoleno parcheggio camper
Vigoleno cani ammessi nel castello
Vigoleno piazza
Vigoleno trattoria
Vigoleno fontana della piazza
Vigoleno prigioni
Vigoleno prigioni
Vigoleno fontana della piazza
Vigoleno piazza
Vigoleno castello medievale
Vigoleno castello medievale
Vigoleno castello medievale
Vigoleno castello medievale
Vigoleno castello medievale ghigliottina
Vigoleno castello medievale ceppo per decapitazione
Vigoleno castello medievale gogna
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno vista dall'alto della torre: si vedono i camper
Vigoleno vista dall'alto della torre
Vigoleno sulla torre del castello medievale
Vigoleno scorci pittoreschi
Vigoleno scorci pittoreschi
Vigoleno parcheggio camper
previous arrow
next arrow

Vigoleno in 3 punti di interesse

Secondo l’esperienza che abbiamo avuto noi, 3 sono i punti imperdibili da vedere a Vigoleno:

  1. La chiesa di San Giorgio che è una chiesetta romanica del XII secolo dove nella lunetta sopra la porta d’ingresso è rappresentato San Giorgio intento ad uccidere il drago.

    Al suo interno diviso in 3 navate statue a misura naturale accolgono i fedeli e siccome le luci si accendono solo pagando nella penombra sembrano presenze un po’ spettrali.

  2. il museo degli Orsanti che nulla a che vedere con la religione. Anzi il tema è del tutto profano poiché gli Orsanti erano gli emigranti del 700 e 800 che portavano in giro per l’Europa i loro spettacoli.

    Erano girovaghi, ma soprattutto erano artisti, musicanti e non solo. Tra loro quelli che riscuotevano maggior successo e più clamore nel pubblico erano gli addestratori di animali scimmie, cammelli e ovviamente orsi da cui deriva il loro nome Orsanti.

    Partivano proprio da questo Appennino, quello tra Emilia e Liguria e stavano in giro anni, riuscendo così a racimolare anche delle piccole fortune per quei tempi.

    Il museo ospita collezioni di strumenti musicali, fotografie e altre testimonianze di questo strano fenomeno migratorio. In bassa stagione è aperto solo la domenica pomeriggio e noi purtroppo non riusciamo a visitarlo.

  3. il Castello ed è qui che cerchiamo di riprenderci dalla cocente delusione di non poter visitare il museo degli Orsanti, addentrandoci almeno in quello che è il simbolo di Vigoleno: la sua roccaforte medievale.

    Qui i cani sono ben accetti, ma come in ogni castello che si rispetti le scale che uniscono i diversi livelli sono ripide ed è bene essere prudenti specie se i vostri amici a 4 zampe non sono proprio delle piume come Milka. Noi abbiamo optato per lasciarla in camper giusto il tempo della nostra visita.

    Vigoleno castello medievale
    Vigoleno castello medievale

    Appena entriamo nel castello vediamo le prigioni con tanto di catene.

    Il Castello fu abitato in pratica solo dalla Famiglia Scotti che ne detenne la proprietà tra 1200 e 1800. Ma furono gli inizi del ‘900 gli anni che lo resero prestigioso.

    Divenne dimora della principessa Maria Ruspoli Gramont che tra gli anni ‘20 e ‘30 ospitò tanti personaggi illustri. Ne troviamo traccia nella torre sud. Nel Mastio invece sono messi in mostra reperti fossili, che in questa zona della provincia di Piacenza non mancano. Una volta, infatti, qui c’era il mare e non è raro il caso di trovare impronte di conchiglie sotto sassi o nelle pietre degli edifici.

    Nel Mastio osserviamo con inquietudine anche una ghigliottina uno strumento di tortura e la famosa gogna. L’ultimo piano merlato è quello che più ammalia il visitatore. Da lì si gode una vista spettacolare che spazia a 360 gradi sulle colline piacentine.

    Vigoleno castello medievale ghigliottina
    Vigoleno castello medievale ghigliottina

Nel video vi facciamo vedere come è stata la nostra esperienza e quali emozioni ha suscitato in noi questo borgo medievale.

Vigoleno trattoria
Vigoleno trattoria

Come avete potuto vedere noi non abbiamo resistito, è proprio il caso di dirlo, a torta finita, al buon cibo. Nel caso, quindi, anche voi non foste riusciti a respingere le tentazioni della cucina, vi segnaliamo come assolutamente da provare un piatto di pisarei e fasoi, lo strolghino di culatello e il già citato nel video Vin Santo, conservato per almeno 5 anni nelle botti e la sua produzione vanta poche e perciò rare bottiglie per anno.

INFORMAZIONI:

-Prezzo Sosta: Gratuita (acqua ed elettricità a consumo ma troviamo colonnina e rubinetto chiusi al nostro arrivo)
-Distanza dal borgo: 10 minuti a piedi
-Prezzo visita al castello: 4,00 euro a testa per la visita al Mastio (animali ammessi)

INDIRIZZO DELLA
NOSTRA SOSTA
Parcheggio Gratuito Rio delle Noci, Vigoleno PC;
coordinate GPS 44.81737, 9.90073
(descrizione, prezzi e voto sulla nostra mappa).
PERIODO DELLA VISITAFebbraio 2020
COSA FARE E
PUNTI D’INTERESSE
Passeggiata per il borgo
Museo degli Orsanti
Visita al castello con piccolo museo al suo interno
Degustazioni prodotti tipici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.