MANTOVA E DINTORNI IN CAMPER: WEEKEND LUNGO IL MINCIO

MANTOVA E DINTORNI IN CAMPER: WEEKEND LUNGO IL MINCIO

413{icon} {views}

Visitare Mantova e dintorni in camper

Ogni luogo ha un suo modo di presentarsi, proprio come le persone. Quello di Mantova e paraggi per esempio è il Mincio, poiché tutto ruota intorno a questo fiume e ai suoi laghi, pure questa nostra gita, diventata presto una due giorni in camper lungo il Mincio. Ma cosa si può vedere in 2 giorni a Mantova e dintorni in camper? Scopritelo con noi.

Grazie di Curtatone

La nostra prima sosta è a Grazie di Curtatone a 9 chilometri da Mantova. Parcheggiamo il camper all’inizio del borgo per una toccata e fuga a visitare il borgo.

Il coccodrillo nel Santuario

Non è la prima volta che visitiamo Mantova e dintorni in camper, QUI TROVI LA NOSTRA PRECEDENTE VISITA A MANTOVA, ma questa volta siamo determinati nel voler vedere per forza di cose il coccodrillo nel Santuario della Beata Vergine Maria.

Già perché all’interno della Chiesa delle Grazie c’è appeso un coccodrillo.

In realtà tutto il borgo è degno di considerazione: l’interno del Santuario, i disegni dei Madonnari e le rive del Mincio.

Partiamo dal Santuario della Beata Vergine Maria

Il coccodrillo è di sicuro un richiamo, ma ogni suo angolo ci riserva un sacco di sorprese.

Grazie di Curtatone modellino santuario
Grazie di Curtatone modellino del santuario all’ingresso del paese

Innanzitutto la chiesa come si presenta oggi in stile gotico lombardo fu voluta da Francesco Gonzaga agli inizi del 1400 perché aveva fatto voto alla Madonna per far finire un’epidemia, di peste, in quegli anni. Iniziamo già a trovare qualche analogia con il tempo attuale dove il mondo è messo in ginocchio dal Coronavirus.

Quando si entra nel santuario gli occhi vanno subito in alto alla ricerca del coccodrillo, è un coccodrillo impagliato incatenato all’arcata della navata centrale.

Cosa ci fa un coccodrillo in una chiesa?

Ci sono diverse leggende c’è chi lo vuole appeso lì per volere del popolo che aveva chiesto alla Madonna di liberari le paludi del Mincio da questo mostruoso animale capace di divorare uomini interi e c’è una versione che lo considera un regalo esotico fatto ai frati. Questi ultimi poi lo appesero per far vedere le loro abilità nell’imbalsamare animali e non solo e per attirare fedeli.

Beh attrazione che sembra funzionare ancora oggi. Seconda analogia.

Le decorazioni alle pareti: manichini, seni, mani e bubboni

Oltre al coccodrillo tutto l’interno della chiesa sorprende per la ricchezza delle decorazioni sulle pareti rivestite in legno con nicchie che ospitano delle significative statue. Sono dei manichini a grandezza naturale, fatti in cartapesta e ogni personaggio è lì raffigurato perché protagonista di pericoli scampati per intercessione della Madonna. Ogni manichino incombe come un fantasma sulle panche dove pregano i fedeli. Impressionante.

Ma non è finita qua, ogni nicchia è circondata da numerose decorazioni che fanno strabuzzare gli occhi. Sono modellini in cera e rappresentano parti anatomiche: cuori, mani, bubboni della peste e seni, nudi. Una chiesa ricoperta di seni in cera e con un coccodrillo sul soffitto ecco come si presenta il Santuario delle Grazie di Curtatone. Viene voglia di visitarlo più volte perché quasi non si crede ai propri occhi.

Grazie di Curtatone Santuario della Beata Vergine
Grazie di Curtatone Santuario della Beata Vergine

Davanti al santuario il giorno dell’Assunzione si riuniscono centinaia di Madonnari, artisti di strada che disegnano con i gessetti sull’asfalto. La fiera ha luogo ogni 15 agosto di ogni anno, purché sia un anno privo di epidemie- nel 2020 infatti la sagra non c’è stata e a questo punto potremmo anche chiedere anche noi per il 2021 la grazia alla Madonna come fece Francesco Gonzaga per la peste.

Il fiume Mincio e il Lago Superiore

Il Santuario sorge su un promontorio affacciato sul Mincio e il suo parco. Qui il Mincio forma già quello che è chiamato il Lago superiore di Mantova, il più esteso dei laghi che circondano la città.

È un posto rilassante, ideale per prendersi una pausa ammirando l’acqua, gli uccelli e se si è fortunati da giugno a settembre pure i fiori di loto.

Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio

Mantova e il Bosco Virgiliano

Da Grazie di Curtatone si può arrivare a Mantova sulla ciclabile che costeggia il Mincio.

In questa nostra due giorni di gita a Mantova e dintorni in camper però noi preferiamo avvicinarci alla città col mezzo e troviamo una sosta niente male.

Mantova parcheggio camper gratuito
Mantova parcheggio camper gratuito

Forse sempre grazie alla complicità del coprifuoco il luogo dove parcheggiamo risulta più sicuro e tranquillo del solito. Siamo nella periferia a Sud di Mantova, in un parco che si estende per ben 5 ettari, parcheggiati proprio accanto al Mincio. Questa zona ricca di verde e fitta vegetazione è il Bosco Virgiliano, un bosco dedicato al poeta Virgilio, nato nell’antica Andes romana che oggi si chiama Pietole Vecchia e si estende pochi chilometri più a sud da dove ci troviamo.

Un pezzo di storia da ricordare 

Raggiungere Mantova da qui è comodo, basta seguire la ciclabile che si sviluppa alle spalle del parco. Costeggiamo una zona militare abbandonata. Fa parte del percorso della memoria di Mantova. Una volta era una caserma che ospitava gli artiglieri del 4° reggimento contraerei poi però divenne un campo di concentramento.

Mantova lungo la ciclabile
Mantova lungo la ciclabile

Un campo di concentramento per militari italiani e alleati che serviva per smistarli prima di deportarli in Germania se non giustiziarli primi. Sono i giorni successivi all’Armistizio Badoglio, nel settembre del 1943, dove si dichiarava la resa agli Alleati e il disimpegno nei confronti dei tedeschi. I carri tedeschi fecero irruzione i militari italiani si opposero e molti finirono qui. La popolazione cercò di aiutarli fornendo abiti e cibo e aiutandoli anche ad evadere. Un prete si rifiutò di dire chi avesse aiutato e fu giustiziato e gettato infine nel Lago Superiore. La resistenza mantovana iniziò qui.

Passiamo Porto Catena e dopo una lunga camminata arriviamo in centro. Ci mettiamo alla ricerca di alcune cache, molto divertenti. Questo gioco di caccia al tesoro è sempre istruttivo e entusiasmante. Se non sai in cosa consiste il Geocaching non ti preoccupare perché ho fatto un articolo che puoi trovare qui.

previous arrow
Grazie di Curtatone parcheggio camper
Grazie di Curtatone modellino santuario
Grazie di Curtatone santuario
Grazie di Curtatone madonnari
Grazie di Curtatone
Grazie di Curtatone madonnari
Grazie di Curtatone madonnari
Grazie di Curtatone Santuario della Beata Vergine
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio e Santuario
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone madonnari
Grazie di Curtatone madonnari
Mantova parcheggio camper gratuito
Mantova visuale dal Bosco Virgiliano
Mantova parcheggio camper gratuito
Mantova Bosco Virgiliano
Mantova lungo la ciclabile
Mantova lungo la ciclabile
Mantova parcheggio camper
Mantova castello San Giorgio
Mantova
Mantova
Mantova
Mantova
Mantova
Mantova Parco dell'Arte
Mantova Parco dell'Arte
Mantova vista dal Parco dell'Arte
Mantova Parco dell'Arte Nuvola di Luce
Mantova Parco dell'Arte Nuvola di Luce
Mantova e dintorni in camper
Grazie di Curtatone parcheggio camper
Grazie di Curtatone modellino santuario
Grazie di Curtatone santuario
Grazie di Curtatone madonnari
Grazie di Curtatone
Grazie di Curtatone madonnari
Grazie di Curtatone madonnari
Grazie di Curtatone Santuario della Beata Vergine
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio e Santuario
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone madonnari
Grazie di Curtatone madonnari
Mantova parcheggio camper gratuito
Mantova visuale dal Bosco Virgiliano
Mantova parcheggio camper gratuito
Mantova Bosco Virgiliano
Mantova lungo la ciclabile
Mantova lungo la ciclabile
Mantova parcheggio camper
Mantova castello San Giorgio
Mantova
Mantova
Mantova
Mantova
Mantova
Mantova Parco dell'Arte
Mantova Parco dell'Arte
Mantova vista dal Parco dell'Arte
Mantova Parco dell'Arte Nuvola di Luce
Mantova Parco dell'Arte Nuvola di Luce
Mantova e dintorni in camper
next arrow
Grazie di Curtatone parcheggio camper
Grazie di Curtatone modellino santuario
Grazie di Curtatone santuario
Grazie di Curtatone madonnari
Grazie di Curtatone
Grazie di Curtatone madonnari
Grazie di Curtatone madonnari
Grazie di Curtatone Santuario della Beata Vergine
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone Parco del Mincio e Santuario
Grazie di Curtatone Parco del Mincio
Grazie di Curtatone madonnari
Grazie di Curtatone madonnari
Mantova parcheggio camper gratuito
Mantova visuale dal Bosco Virgiliano
Mantova parcheggio camper gratuito
Mantova Bosco Virgiliano
Mantova lungo la ciclabile
Mantova lungo la ciclabile
Mantova parcheggio camper
Mantova castello San Giorgio
Mantova
Mantova
Mantova
Mantova
Mantova
Mantova Parco dell'Arte
Mantova Parco dell'Arte
Mantova vista dal Parco dell'Arte
Mantova Parco dell'Arte Nuvola di Luce
Mantova Parco dell'Arte Nuvola di Luce
Mantova e dintorni in camper
previous arrow
next arrow

Rocca di Sparafucile

Dal centro ci spostiamo nell’area verde sulla sponda orientale del Lago di Mezzo, vicino alla Rocca di Sparafucile, che ricorda il Rigoletto di Verdi. Qui c’è una bella area sosta camper e ogni volta diciamo che dobbiamo venirci per fare questa parte del Mincio in bici.

Da qui si sviluppa il Parco dell’Arte così chiamato perché al suo interno ci sono numerose installazioni d’arte contemporanea tutte fatte utilizzando materiali di recupero.

Mantova Parco dell'Arte
Mantova Parco dell’Arte

Una cache è nascosta sotto il tappo di una delle 3579 bottiglie di plastica che formano dell’opera chiamata “Nuvola di Luce”. Con una possibilità così bassa avremo trovato la cache? E con tutto questo cercare avremo colto anche il senso estetico in quelle che di solito sono per noi dei semplici rifiuti?

Guardate il video per scoprirlo

Con 3579 tappi da ispezionare abbiamo appreso bene quanto la plastica potenziale abbia in sé se non la si considera più materiale usa e getta, ma riciclabile perché durevole nel tempo.

Mantova Parco dell'Arte Nuvola di Luce
Mantova Parco dell’Arte Nuvola di Luce

L’INFOBOX DI MANTOVA BOSCO VIRGILIANO E GRAZIE DI CURTATONE

Informazioni prezzi

  • Prezzo Sosta: parcheggio gratuito all'ingresso del paese 

Informazioni sosta camper a Grazie di Curtatone

Parcheggio gratuito

Informazioni sosta camper a Mantova Bosco Virgiliano

Parcheggio gratuito Valletta Valsecchi 

Cosa vedere, fare, sperimentare

  • SANTUARIO DELLA BEATA VERGINE: IL COCCODRILLO NELLA CHIESA E LE DECORAZIONI ALLE PARETI
  • PASSEGGIATE LUNGO IL MINCIO
  • CICLABILE LUNGO IL MINCIO
  • PARCO DELL'ARTE A MANTOVA
  • CENTRO DI MANTOVA
  • BOSCO VIRGILIANO

Periodo visita

Febbraio 2021

Speriamo che questa gita a Mantova e dintorni in camper ti sia piaciuta.

Se hai domande o curiosità scrivicelo nei commenti, ti risponderemo volentieri.

E se poi l’articolo ti è stato utile, condividilo su i tuoi canali social.

Ti potrebbero interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.