Salento in camper: Torre Dell’Orso e l’escursione in bici alle Due Sorelle

109{icon} {views}

Per andare a Torre dell’Orso da Roca Vecchia dove sostiamo col camper prendiamo le biciclette. Pedaliamo ora spinti, ora frenati dalla brezza marina.

La spiaggia di Torre Dell’Orso

Siamo ancora in bassa stagione seppure sia Maggio inoltrato. La spiaggia di Torre dell’Orso ne è testimonianza: praticamente deserta. L’acqua cristallina è un invito per tutti a tuffarsi, ma in realtà nessuno riesce a superare la soglia delle ginocchia.

Questa spiaggia affollatissima d’estate è stata più volte premiata con la bandiera blu ed è considerata i Caraibi d’Italia. A vederla così con la sabbia chiara e con un’acqua trasparente dal non capire dove inizi il mare e finisca il bagnasciuga si merita proprio tutti i riconoscimenti. Anche in questo posto, come per le Grotte della Poesia, le leggende non mancano. Già il nome Torre dell’Orso sembra derivare dal fatto che accanto alla Torre di avvistamento ci sarebbe una roccia che assomiglia ad un orso.

Torre dell'Orso spiaggia
Torre dell’Orso spiaggia

Le Due Sorelle e la leggenda

Al termine della spiaggia ci sono poi due grandi scogli. Sono le Due Sorelle. E anche qui altra leggenda. D’altra parte ogni faraglione che si rispetti ha il suo racconto, lo abbiamo capito davanti al Pizzomunno di Vieste.

Per le Due Sorelle la leggende racconta di queste due fanciulle che lavoravano in campagna e un bel giorno decisero che erano stanche e accaldate così vennero sulla scogliera per cercare un po’ di refrigerio e riposo. Quando arrivarono una delle due non resistette ai colori di questo mare, al suo profumo e alla brezza così che sporgendosi troppo cadde in acqua.

E qui non possiamo darle torto perché il paesaggio è davvero magnifico e così attraente che davvero ti senti catturare.

La leggenda dice che l’altra fanciulla si tuffò in acqua a sua volta nel tentativo di salvare la sorella, ma entrambe annegarono. Gli dei furono mossi a compassione e trasformarono le due ragazze in scogli. A dire il vero un pescatore lì vicino sentì le urla delle due sorelle e accorse sul luogo da cui provenivano le richieste d’aiuto, ma quello che vide non fu altro che due faraglioni unirsi in un affettuoso bacio. Ed è questo bacio quello che noi ancora oggi vediamo.

Torre dell'Orso le Due Sorelle
Torre dell’Orso le Due Sorelle

Lo Scoglio Noglio

Accanto alle Due Sorelle c’è un altro faraglione. Questo è privo di leggenda ma comunque affascinante alla vista e poi il suo nome è uno spasso da pronunciare. Si tratta dello Scoglio Noglio. Provate adesso a togliervelo dalla testa. Impossibile.

Torre dell'Orso Scoglio Noglio
Torre dell’Orso Scoglio Noglio

Vista la nostra attenzione per i faraglioni decidiamo su suggerimento di due gentili signori di andare a vedere anche i Faraglioni di Torre Sant’Andrea che distano dalle Due Sorelle pochi chilometri percorribili tranquillamente in biciletta.

previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
INDIRIZZO DELLA
NOSTRA SOSTA
Area Camper La Zolfara, Via Giuseppe Parini, Roca Vecchia;
coordinate GPS 40.29192, 18.41842
(descrizione, prezzi e voto sulla nostra mappa).
PERIODO DELLA VISITAMaggio 2019
COSA FARE E
PUNTI D’INTERESSE
Spiaggia
Mare
Diving
Snorkeling

Ti potrebbero interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *