Escursione ai Faraglioni di Sant’Andrea

281{icon} {views}

I Faraglioni di Sant’Andrea sono la più bella testimonianza del lungo lavoro di erosione che il mare ha fatto in questo tratto di costa salentina. Li scopriamo per caso, parlando con la gente del posto, mentre stiamo ammirando le Due Sorelle a Torre Dell’Orso.

Il camper e le biciclette

Siccome siamo colpiti dai due scogli di Torre dell’Orso ci dicono non sono nulla in confronto ai Faraglioni di Sant’Andrea e che avremmo proprio dovuto vederli. Siamo in bicicletta. Il camper è in sosta a Roca Vecchia a una decina di chilometri da Sant’Andrea, quindi raggiungibile con una biciclettata del tutto fattibile.


I Faraglioni di Sant’Andrea

Quando arriviamo a Sant’Andrea non crediamo ai nostri occhi. Davvero è un posto imperdibile e qui il mare raggiunge livelli di bellezza che non si possono descrivere. I Faraglioni sono colonne di pietra calcarea che emergono dal mare. C’è chi li considera un po’ dei guardiani giganti, posti a sorvegliare Torre Sant’Andrea.

Faraglioni di Sant'Andrea
Faraglioni di Sant’Andrea

La parte sommitale di ciascun faraglione presenta una rigogliosa vegetazione costituita in prevalenza da macchia mediterranea. Essendo cime inaccessibili all’uomo, sono rimaste inviolate e sono diventate punto di approdo di una cospicua colonia di gabbiani.

L’Arco degli Innamorati

L’erosione marina, qui, ha dato il meglio di sé e lo ha fatto creando anche un arco spettacolare. È detto Arco degli Innamorati e dicono che nuotarci sotto sia un’emozione unica. Purtroppo per noi, non è ancora tempo per bagni e nuotate, in questo strano Maggio che non proprio non ne vuole sapere di scaldare l’aria e il mare.

Faraglioni di Sant'Andrea
Faraglioni di Sant’Andrea

È un vero peccato perché il mare qui assume dei colori che ci fanno desiderare tuffi e bracciate.

Anche questo luogo non era molto conosciuto una ventina di anni fa. Divenne, però, famoso per una pubblicità che qui girarono e da allora, specie nei mesi estivi, i turisti sono diventati numerosi. D’altra parte questo spettacolo non sarà eterno e bisogna goderne ora, intanto che si può ancora vedere. L’azione di erosione, infatti, è inarrestabile e la natura fa il suo lavoro togliendo, modellando e scolpendo continuamente giorno dopo giorno la scogliera.

Mare e vento hanno il pieno potere su questo tratto di scogliera.

È una bellezza disarmante, unica e naturale. Ma non sarà eterna.

previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider
INFORMAZIONI:

-Prezzo Sosta: 15,00 Euro al giorno
-Costo noleggio biciclette: 5,00 Euro

INDIRIZZO DELLA
NOSTRA SOSTA
Area Camper La Zolfara, Via Giuseppe Parini, Roca Vecchia;
coordinate GPS 40.29192, 18.41842
(descrizione, prezzi e voto sulla nostra mappa).
PERIODO DELLA VISITAMaggio 2019
COSA FARE E
PUNTI D’INTERESSE
Gita in bicicletta, San Foca, Torre dell’Orso, faraglioni, spiagge, scogliera, mare

Ti potrebbero interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *